Cosa mettere nella wedding bag

Ti stai chiedendo come comporre la wedding bag? Quali oggetti scegliere che possono risultare utili e simpatici ai tuoi ospiti? Quale dettaglio può invece fare la differenza? Queste sono sicuramente solo alcune delle domande che ti passano per la testa se stai organizzando le tue nozze, ma di cosa stiamo parlando esattamente? La wedding bag nasce come un’usanza anglosassone, eppure negli ultimi anni è sempre più in voga anche tra gli sposi italiani. Non è altro che una bustina, in carta o in stoffa, che viene regalata dagli sposi nel giorno del nozze. Per gli invitati risulta molto utile, non solo perché al suo interno vi sono tutti gadget pratici, ma anche per riporre altri oggetti che in sua assenza sarebbero rimasti in mano, come il libretto messa o il ventaglio, poiché, a dirla tutta, per quanto possano essere belle le pochette delle signore, al loro interno non ci entra proprio nulla. Inoltre, risulta comoda anche per trasportare la bomboniera alla fine del ricevimento.

Di che materiale scegliere la wedding bag?

La prima cosa a cui si pensa nella scelta della borsina in questione è il materiale. Ce ne sono per tutti i gusti, in carta, stoffa, tnt, plastica. La scelta del materiale, chiaramente, dipende anche dal budget che si ha a disposizione. Puoi immaginare che una borsa di carta ha un costo inferiore rispetto ad una shopper in stoffa che, magari, può essere riutilizzata. Ma questo non è l’unico fattore da prendere in considerazione nella scelta del materiale, in quanto è da valutare anche in base al tema delle nozze. Se hai optato per un matrimonio principesco, fine ed elegante, sicuramente non vanno bene delle wedding bag in carta. Al contrario, se il tuo matrimonio sarà in stile country, la carta va benissimo.

Quando consegnare la wedding bag?

I momenti ideali per consegnare la wedding bag sono principalmente 2: prima della cerimonia o direttamente al ricevimento. La scelta va fatta in base al contenuto della borsa in questione. Se opterai per la consegna durante la cerimonia dovrai inserire al suo interno oggetti utili per questo momento, come ad esempio il libretto messa, fazzoletti, bolle di sapone, sacchetti con il riso, coccarda per l’auto, mappa per raggiungere la location e ventaglio. Al contrario, se vuoi inserire oggetti utili per la festa come stelle filanti, macchine fotografiche usa e getta, salviette anti-zanzare e salvatacchi, ti conviene consegnarle al ricevimento direttamente. Per la prima opzione puoi sistemare le wedding bag semplicemente sui banchi in chiesa o sulle poltrone se hai scelto di sposarti in comune. Nel secondo caso, invece, il momento ideale per la consegna è quello del passaggio del tableau mariage. In questo istante, infatti, gli ospiti si soffermeranno per cercare il proprio posto a tavola e una persona incaricata consegnerà loro la wedding bag. Se scegli di offrire una wedding bag sia agli uomini che alle donne, ricordati di farle uguali. In alternativa puoi farne distribuire una a famiglia, aggiungi qualche gadget anche per i più piccoli.

Cosa inserire nella wedding bag?

Ed eccoci arrivati alla domanda cruciale: cosa mettere nella wedding bag? La risposta è abbastanza semplice, qualsiasi cosa pensi possa essere utile o strappare un sorriso ai tuoi ospiti.

1. Sacchetto di riso
Grande protagonista della wedding bag è il sacchetto di riso da lanciare all’uscita dalla chiesa. Puoi scegliere tra il cono, magari decorato con le iniziali degli sposi, o il classico sacchettino, anch’esso personalizzabile, con all’interno una manciata di riso. L’importante è consegnare la wedding bag prima della cerimonia così che tutti gli invitati possano avere il proprio sacchetto. Se vuoi restare sul classico scegli del riso bianco, ma se preferisci qualcosa di più originale puoi optare per del riso colorato con l’aggiunta di petali di fiori che richiamino i colori del bouquet.

2. Ventaglio
Un accessorio che proprio non può mancare soprattutto se le nozze si celebrano d’estate è il ventaglio. Poco ingombrante, senza tempo, è soprattutto parecchio utile per le signore che non vogliono rovinarsi il trucco per via del sudore o che, magari, indossano dei vestiti elaborati che potrebbero attaccarsi alla pelle. Il leggero venticello che produce rappresenta un’ottima soluzione per rinfrescarsi, soprattutto in quei luoghi dove non è presente l’aria condizionata o non ci sono zone d’ombra.

3. Una bottiglia d’acqua
La bottiglietta d’acqua rappresenta un gadget indispensabile, sia che la cerimonia si celebri d’estate, sia d’inverno. Durante tutto l’arco della giornata, infatti, è possibile che vi siano dei momenti in cui gli ospiti non sono coperti dai servizi prenotati e avere dell’acqua fresca a disposizione fa sempre piacere. Certo la classica bottiglietta d’acqua non è bellissima esteticamente, ma puoi renderla più gradevole alla vista personalizzando l’etichetta.

4. Fazzoletti per le lacrime…di gioia!
Durante le nozze, si sa, qualche lacrima sfugge sempre per la commozione. Per questo, all’interno della wedding bag non possono assolutamente mancare i fazzoletti. Un’idea carina è quella di personalizzarli con i nomi degli sposi e la data delle nozze, in modo che possano essere conservati come ricordo del matrimonio.

5. Libretto messa e itinerario della giornata
Tra i gadget indispensabili non possono mancare il libretto messa, se il matrimonio si celebra in chiesa, e l’itinerario del giorno. Se la location è distante, sempre meglio aggiungere anche una mappa per raggiungerla.

6. Qualcosa di dolce
La giornata delle nozze è abbastanza lunga ed è normale che agli ospiti venga un po’ di languorino. Per allietarli, nell’attesa di raggiungere la location per il pranzo o la cena, puoi inserire all’interno della borsina qualcosa di dolce. In inverno, puoi optare per dei cioccolatini; mentre, per la stagione estiva, meglio delle caramelle o dei confetti.

7. Spray anti-zanzare
Se ti sposi d’estate e la location è all’aperto, il rischio di essere punti dagli insetti è dietro l’angolo. Meglio prevenire inserendo all’interno delle borsina un mini spray anti zanzare per proteggere gli ospiti da punture non desiderate.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Cerca