Vestiti invitati

Matrimonio e vestiti invitati

In un giorno così importante come quello del proprio matrimonio, si desidera che ogni cosa sia speciale, non solo l’abito scelto per le nozze, ma anche tutto il resto: location, addobbi, cibo, e perché no, anche gli abiti degli invitati alla festa di matrimonio!

Non sempre è semplice decidere cosa indossare ad un matrimonio, e se poi si parla di invitati, tutto può diventare anche più complicato. Esistono tuttavia solo poche e semplici linee guida da seguire in base all’ora del giorno della cerimonia e alla formalità. La linea di abbigliamento da seguire può essere comunque esplicitamente dichiarata dalla coppia di sposi. L’invito dovrà contenere, dunque, oltre a tutte le indicazioni su evento e cerimonia, anche una sorta di dress code da suggerire agli invitati. Di solito questo sarà collocato in basso a destra o in basso al centro dell’invito. Una scheda di allegato con i dettagli della reception è anche un ottimo posto per includere le informazioni sull’abbigliamento. Che si tratti di una serata formale in cravatta nera, di una cerimonia sulla spiaggia o di un festoso barbecue in cortile, i tuoi ospiti saranno felici di sapere cosa indossare e cosa non.

L’abbigliamento giusto per un giorno speciale: l’abito degli invitati

Le donne hanno in generale molta libertà e quasi innumerevoli opzioni a loro disposizione per l’abbigliamento da scegliere in qualità di invitate ad un matrimonio. La linea guida più importante per le donne è però quella di non indossare il bianco, il bianco sporco oppure l’avorio; questa è ormai una regola vecchia scuola, ma si applica ancora, per non mettere in ombra la sposa nel suo giorno speciale. Di solito alle donne si consiglia anche di non indossare il nero o le paillettes, poiché sono colori e dettagli meglio riservati ad altre occasioni, oppure il nero è ormai considerato il colore della massima eleganza ed è dunque ammissibile, soprattutto se si tratta di un matrimonio serale. Per rispetto dell’occasione dovrebbero essere evitati, inoltre, abiti eccessivamente sexy o scollati.

L’abito perfetto per un uomo invitato ad un matrimonio, invece, sarà di certo quello con giacca e cravatta, anche in questo caso il nero diventa una valida soluzione, eppure un abito blu navy potrebbe essere l’opzione alternativa più appropriata. Tutto dipenderà molto anche dalla stagione e dall’orario previsto per le nozze; in effetti in molti casi si potrà giocare anche con i colori, inserendo dettagli nella cravatta, nel papillon, oppure nel fazzoletto da taschino o nei gemelli: il giusto compromesso per aggiungere personalità al proprio look.

L’ora delle nozze: matrimoni diurni o serali

L’evento di un matrimonio è di solito sempre un’occasione formale, eppure molte cose possono cambiare nella scelta dell’abbigliamento degli invitati, a seconda del momento del sì. Per le donne, un matrimonio mattutino significherebbe poter osare con le forme, con i colori e con un bel tacco alto. Per gli uomini, pantaloni e camicia saranno perfetti; poi scarpe eleganti o mocassini. Un matrimonio pomeridiano o serale suggerisce per lei un vestito elegante, magari lungo, un tubino nero e poi sempre dei tacchi. Per gli uomini, i requisiti di abbigliamento sono gli stessi di un matrimonio che si svolge di mattina: in effetti l’abito con giacca è sempre perfetto per tali occasioni. La cravatta potrebbe essere una scelta opzionale e non obbligata, questa resta anche alla discrezione e ai desideri dell’invitato stesso. La cravatta è dunque facoltativa, ma risulta sempre elegante. Se il matrimonio è rigorosamente in cravatta nera, ci si può attenere a uno smoking tradizionale, in altri casi un bel papillon nero con scarpe eleganti nere lucide saranno un must.

Una linea di abbigliamento da seguire: il dress code per gli invitati

Alcune coppie di sposi potrebbero scegliere di voler seguire un dress code per tutti gli invitati al matrimonio.

Menzionare un codice di abbigliamento garantisce che l’evento rimanga fedele ai desideri degli sposi, basterà inserire chiare informazioni nel biglietto di invito o in una sezione a parte dedicata proprio alla linea di abbigliamento da dover seguire. Questo sarà utile per gli ospiti, perché sapranno esattamente cosa ci si aspetta da loro per l’abbigliamento del grande evento.

Il dress code può prevedere cravatta bianca oppure cravatta nera, altre volte cravatta opzionale, in questo caso gli ospiti sono incoraggiati ad indossare abiti che si adattino a un codice di abbigliamento da cravatta nera, ma dove questa è solo facoltativa. Le donne possono indossare un abito lungo fino al pavimento, un abito al ginocchio, un tailleur pantalone oppure abiti eleganti.

Un dress code semi formale indica invece che è accettabile per gli uomini indossare una giacca sportiva, una giacca da completo o persino un blazer elegante. Le donne invece possono indossare un abito da cocktail più corto oppure capi spezzati eleganti. L’abbigliamento da cocktail non è eccessivamente formale e chiede agli ospiti di essere vestiti in maniera elegante, ma casual. Gli uomini possono indossare un abito (cravatta opzionale) o una giacca sportiva e una camicia.

Un dress code semplice ma elegante significa, invece, che agli invitati al matrimonio viene chiesto di vestirsi in modo ordinato, senza essere eccessivamente eleganti oppure eccessivamente casual. Si consiglia un vestito, pantaloni eleganti o una gonna per le donne e pantaloni e camicia per gli uomini. Giocare con gli accessori resta poi qualcosa di soggettivo, a discrezione dell’invitato stesso. Alcuni matrimoni, poi, vengono festeggiati in riva al mare: un codice di abbigliamento Beach Formal indica uno stile elegante, ma non troppo formale; per le donne abiti leggeri e colorati, di qualsiasi lunghezza e con stili differenti; per gli uomini abiti estivi con camicia e pantaloni di lino. Un dress code, inoltre, può includere un color code: in questo caso servirà fare attenzione anche al colore.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest