Matrimonio low cost: i consigli

Matrimonio low cost? Ecco come fare

Il giorno delle nozze è uno dei più importanti della vita di una persona ma non è certamente il meno costoso, tanto che secondo una statistica elaborata nelle diverse regioni italiane, un matrimonio può arrivare a costare all’incirca 30.000,00 euro, con una lievitazione dei costi nelle regioni del sud che toccano il picco dei 40.000,00 euro. Un costo esorbitante, soprattutto se si pensa che è frutto dei sacrifici degli sposi e spesso dei loro genitori che trascorrono una vita intera a risparmiare, per coronare il sogno d’amore dei loro figli.

Eppure, c’è una verità che non tutti accettano e che riguarda la possibilità di celebrare nozze indimenticabili anche a costi ridotti. Non è infatti un ricevimento sfarzoso che rende il giorno del “sì” meraviglioso, ma l’affetto delle persone che contano, l’amore degli sposi che ispira tenerezza e un clima familiare.
Vi trovate anche voi nella situazione di voler organizzare un matrimonio low cost e non sapete come fare? Ve lo spieghiamo in questa guida.

La scelta della chiesa e della location: attenti ai giorni!

Quando si iniziano i preparativi per il matrimonio, generalmente si parte con la fissazione della data in chiesa. Ricordate che se scegliete un santuario o una chiesa-museo molto grande, l’offerta che dovrete pagare sarà più cospicua; mentre se opterete per la parrocchia sotto casa, vi costerà di meno e troverete un ambiente più caldo e accogliente. Il parroco si ricorderà di voi quando eravate piccoli, potrà personalizzare l’omelia raccontando della vostra Prima Comunione e del percorso che avete fatto durante il corso prematrimoniale. Non c’è dubbio, se volete un matrimonio in grado di emozionare voi e gli ospiti, puntate sulla semplicità!

In occasione dell’appuntamento con il parroco, vi suggeriamo di scegliere un giorno infrasettimanale per il vostro “sì”, dal momento che costerà meno rispetto al week end. Sappiamo, infatti, che il sabato e la domenica le location hanno prezzi più alti poiché sono anche i giorni più richiesti dagli sposi. Se non avete grandi problemi con gli ospiti perché siete certi che parteciperanno anche in settimana, non pensateci su e scegliete la data più conveniente.

La scelta del banqueting: perché il wedding day non è sinonimo di cibo

La nota dolente di ogni wedding day è la scelta del banchetto nuziale.Che scegliate il pranzo o la cena, non è possibile lesinare sulle portate, la tradizione vuole che si mangi bene e in modo abbondante con un assaggio doppio di primi e perché no, diversi contorni per il secondo e tanti dolcini dopo la torta. Nell’ultimo ventennio, però, al classico pranzo nuziale si è aggiunto anche il buffet iniziale composto da carne, pesce, formaggi e tante leccornie che saziano gli ospiti al solo guardare.

Se intendete organizzare un matrimonio low cost, l’idea migliore è quella di evitare il sontuoso buffet e di sostituirlo con un aperitivo, più chic e raffinato. L’aperitivo vi consentirà di prendere tempo per completare lo shooting fotografico mentre gli ospiti brindano con un bicchiere di bollicine e qualche stuzzichino, in attesa che facciate l’entrata trionfale e il vero e proprio banchetto abbia inizio.

Per il pranzo, inoltre, prediligete materie prime locali che sono di più facile reperimento e daranno onore alla vostra terra, facendovi risparmiare anche qualcosina. Il responsabile del catering sarà contento di soddisfare le vostre richieste, elaborando un menu ad hoc che metta in evidenza le caratteristiche di ogni portata, per un banchetto sostenibile e di grande effetto.

La scelta degli invitati e la lista di nozze: un’occasione d’oro per un matrimonio chic & cheap

La parte più complessa dell’organizzazione di un matrimonio è la scelta degli invitati. Il nostro consiglio è quello di scegliere solo ospiti a cui fa davvero piacere condividere un momento così bello come quello del vostro “sì”, senza farvi intenerire dai genitori, che generalmente amano nozze piene di familiari.

Evitate, dunque, di invitare conoscenti lontani o parenti che non vedete da anni, ma concentratevi solo sui più stretti, che renderanno l’evento un momento davvero caldo ed emozionante. Per gli inviti, inoltre, non rivolgetevi al tipografo ma procedete all’elaborazione di una locandina online che realizzerete voi o qualcuno della vostra famiglia che è bravo con il digitale.

Gli inviti verranno poi inviati via e-mail e saranno accompagnati da una telefonata, che racconterà dei vostri emozionanti preparativi: un modo per renderli partecipi e per fargli comprendere quanto davvero teniate alla loro presenza. Siate certi che anche gli invitati apprezzeranno la vostra scelta perché è rispettosa dell’ambiente ed eviterà inutile carta da conservare.

Per quanto riguarda i regali che riceverete, puntate su una lista di nozze che non abbia a oggetto pezzi di design o parti del corredo che vi mancano, ma quote per sostenere il pagamento del pranzo nuziale o del viaggio di nozze. Una soluzione pratica per ottimizzare i costi, ritornando alla tradizione ancora in auge in alcune città del sud, che prevede come dono di nozze la classica cara “busta” contenente una somma di denaro da regalare agli sposi.

La scelta dell’abito e delle decorazioni

Un discorso a parte va fatto per l’abito matrimoniale, il cui costo lievita in modo esorbitante soprattutto per la sposa. Generalmente, il motivo del costo alto riguarda la scelta dei tessuti e del velo, per questo è meglio scegliere stoffe semplici come il misto seta, che calza perfettamente su qualsiasi silhouette.

Al posto di un velo costoso, inoltre, scegliete qualcosa di semplice e senza ricami, impreziosito da fiorellini di campo che aiuteranno a valorizzare il volto della sposa.

I fiori per gli addobbi sono un altro tasto dolente poiché le spose tendono a scegliere quelli più costosi, che devono riempire l’entrata della chiesa, l’altare e i tavoli della location. Per una scelta più ecosostenibile ed economica, vi suggeriamo di optare per i fiori di campo che sono profumati, dai colori brillanti e piacevoli da ammirare.

Ricordate che l’organizzazione del vostro matrimonio può diventare un business sfrenato che lascerà a secco il conto in banca o un momento piacevole da condividere con le persone che contano e che vi renderà davvero felici.

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Cerca