torta

Come scegliere la perfetta torta nuziale

Quando si tratta di matrimonio l’organizzazione è fondamentale, ogni singolo dettaglio deve essere scelto accuratamente affinché tutto risulti perfetto. La lista di cose da fare è davvero lunga: fissare la data, trovare la giusta location, scegliere il tema, il menù, gli abiti, ma una volta fatto tutto, rimane lei, la protagonista indiscussa dell’evento, la torta nuziale! Oramai ce ne sono di tutte la varietà, forme e per tutti i gusti, ma come fare per scegliere quella perfetta? Ecco qualche consiglio.

Un po’ di storia
Per comprendere al meglio l’importanza del ruolo che riveste la torta nuziale, è necessario ripercorrere un po’ la storia relativa a questo dolce. Già ai tempi degli antichi greci e romani era usanza servire un dessert per celebrare le nozze, ma, chiaramente, non si trattava delle wedding cake tutte elaborate così come le conosciamo ora. Si trattava, infatti, di dolci molto semplici a base di miele e farina. La torta alta, composta da vari livelli, si diffuse a partire dal Medioevo. I livelli erano costituiti da pane e biscotti e la tradizione voleva che gli sposi dovessero provare a darsi un bacio, ergendosi al di sopra del dessert, se ci riuscivano era un matrimonio fortunato. A partire da questo momento, la tradizione della torta nuziale ha assunto i contorni che oggi conosciamo.

Tutti i consigli per scegliere la torta nuziale giusta

  1. Uno sguardo ai trend del momento
    Il mondo del wedding è sempre in continua evoluzione, ogni anno sono tante le novità da cui poter trarre ispirazione e il discorso vale anche per le torte! Oltre ai grandi classici, è possibile sbirciare tra le nuove proposte dei pasticceri per scoprire quali sono i trend del momento. Fino a qualche anno fa, ad esempio, era la naked cake, la più popolare tra i ricevimenti, poi è stata la volta delle drip cake. Insomma, se si vuole scegliere una torta innovativa, diversa dal solito, le idee non mancano di certo.
  2. Bella e buona
    Oltre che bella esteticamente, la torta nuziale deve essere buona, chiaramente. Anzi, migliore è l’aspetto, maggiore è il desiderio di assaggiarla, pertanto il gusto non può assolutamente deludere le aspettative. Le torte da matrimonio possono essere di varie tipologie, millefoglie, meringata, crostata, bavarese, diplomatica, cheesecake o, direttamente dalla tradizione americana, pan di spagna farcito di crema e rivestito da glassa o pasta di zucchero. Anche la farcitura è importante, alcuni gusti come la crema pasticcera, il cioccolato, fragola, limone, pistacchio e i mix di frutta, sono dei veri e propri evergreen. Ovviamente è possibile anche abbinare diversi gusti tra loro come pistacchio e nocciola, cioccolato bianco e cacao, cioccolato e caffè, ecc. La scelta del gusto va fatta anche in base alla stagione durante la quale si celebrano le nozze, d’estate, ad esempio, sono da preferire ripieni più freschi, a base di frutta ad esempio. Tuttavia, ciò che davvero conta è che la torta soddisfi gli sposi e accontenti, il più possibile, anche gli invitati.
  3. A più piani o monoporzione?
    La torta nuziale a più piani è la soluzione più scenografica, generalmente, è composta da 3 o 5 piani, impilati uno sopra l’altro o collocati su alzatine che li separano, ma non a tutti piacciono. Chi vuole qualcosa di raffinato e, al tempo stesso elegante, può optare per la torta classica, quella composta da un solo piano, sicuramente meno appariscente, ma comunque bellissima. C’è, poi, la torta a cappelliera, ovvero realizzata su diversi livelli, ma, a differenza di quella a piani, non necessita di alzatine varie, in quanto ha la base ampia che permette di sorreggere tranquillamente gli altri due piani. Infine, un trend che si è diffuso molto negli ultimi anni è la torta cupcake o monoporzione: composta, quindi, da tanti mini cupcake o da tante mini torte nuziali. Le monoporzioni, vengono sistemate su strutture a più piani, per poi essere servite agli ospiti.
  4. Rispettosa dell’ambiente
    Sempre più spesso, anche ai matrimoni, si fa attenzione all’ambiente, evitando sprechi di cibo e plastic free. Seguendo questo fil rouge, la torta dovrà essere realizzata con ingredienti freschi di stagione. Se tale aspetto vi sta particolarmente a cuore, attenzione anche ai fiori che decorano la torta, anche questi devono essere freschi e, ovviamente di stagione. In alternativa, i fiori possono essere realizzati in pasta di zucchero o in crema di burro.
  5. Lo stile della torta
    Ogni festa nuziale che si rispetti ha un suo tema, dei colori e uno stile che la contraddistingue da tutte le altre. Il tema, però, non è essenziale, pertanto, se non ne avete uno, ma avete scelto solo i colori, potete richiamare questi nella torta, affinché appaia tutto coordinato. Anche la scelta della location incide sullo stile della torta: se avete scelto un agriturismo è indicata una torta più rustica come una naked cake o una crostata, mentre se la location è elegante, meglio optare per una torta classica o su piani.
  6. I tips per una weeding cake perfetta
    La torta nuziale deve rispecchiare la coppia di sposi, quindi va bene lasciarsi ispirare dai cataloghi delle location e delle pasticcerie, ma non può assolutamente mancare un tocco di personalizzazione per renderla unica e speciale. Attenzione anche alla scelta dei gusti, meglio optare per quelli semplici, gli invitati li apprezzeranno sicuramente di più. Al fine di evitare sprechi inutili o di non avere abbastanza torta per tutti, tenete conto del numero degli invitati. Anche se desiderate una torta a più piani, se gli invitati sono in tanti, oltre alla wedding cake, fate realizzare delle torte singole per far in modo che nessuno resti a bocca asciutta. Se gli invitati sono pochi, invece, potete far realizzare solo un piano in pan di spagna e gli altri in polistirolo. Dopo la sposa, la wedding cake, è la seconda protagonista delle nozze e per questo merita un’intera area ad essa

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Cerca